Storia del Cajón

  • History_3

  • History_8

    Perú Negro

  • History_17

    Caitro Soto

  • Pitit

    Pititi

  • Cotito

    Cotito

INIZI

Il cajón e’ lo strumento simbolo della comunità negra peruviana.
Come altre percussioni del sud america, e’ un sostituto dei tamburi africani, che vennero proibiti agli schiavi condotti nel nuovo mondo. Il suo nome descrive esattamente di che si tratta: una cassa, di legno.
Si dice che i primi esemplari di cajón fossero le cassette per la raccolta della frutta; anche a Cuba, dove il cajón e’ presente ed utilizzato in alcuni stili di rumba, si narra che le casse per lo stoccaggio del pesce venivano utilizzate come percussione.

Da allora, il cajón e’ stato perfezionato, fino ad assumere un aspetto ed un criterio costruttivo convenzionale negli anni ’50.
In genere si presenta come un parallelepipedo di circa mezzo metro di altezza e trenta centimetri di larghezza e profondita’. Il lato anteriore e quello posteriore si differenziano da quelli laterali; il primo e’ sensibilmente piu’ sottile di tutti gli altri, e costituisce la superficie battente, mentre l’altro ha un foro dal quale fuoriesce il suono.

La caratteristica che differenzia maggiormente i vari tipi di cajón, e’ il sistema di cordiera interna. Nel cajòn flamenco, il timbro viene arricchito dalla presenza di oggetti metallici messi a contatto con il lato interno del fronte.

Campanelli, corde di chitarra, cordiere di tamburo e oggetti del genere servono a questo scopo, invece in Perù e a Cuba, si fa a meno di questi e si ottiene un suono piu’ pulito, piu’ vicino a quello di un bongo.

In realtá anche il cajón con cordiera ha un origine Afro Peruviana, trovandosi in stili come il Tondero.

Ma mentre nel flamenco la cordiera é quasi sempre presente, per il cajón Afro Peruviano é vero il contrario.

primeraIlust

Prima rappresentazione grafica conosciuta del cajón, risalente al 1841.

 

EVOLUZIONE

fotoeveresi

Foto de los años 40 con Bartola Sancho Dávila en primer plano, y Victor “Gancho” Arciniegas al cajón. Versos de Nicomedes Santa Cruz.

 

Il cajón in Perú ha avuto i primi interpreti famosi negli anni 1940 / 50 , con personaggi ormai mitici come Francisco “Máquina” Monserrate e Victor “Gancho” Arciniegas,  negli anni 60 e 70 arrivarono Julio “Chocolate” Algendones,  Ronaldo Campos, Eusebio “Pititi” Sirio e Caitro Soto,  e ci sono oggi interpreti come  Gigio Parodi, Juan “Cotito” Medrano ed i fratelli Ballumbrosio tra i piú famosi.

caitro+paco

Paco de Lucía y Caitro Soto.

 

 

Fu Caitro Soto colui il quale dette materialmente i primi due cajones all´innovatore del flamenco, Paco de Lucía. Il quale li passó direttamente al suo percussionista, il brasiliano Rubem Dantas, ed al “bailaor”, il sivigliano Manuel Soler.

 

Il connubio tra la chitarra flamenca ed il cajón furono un successo immediato, e da allora vennero alla ribalta autentici specialisti come Tino Di Geraldo, Ramón Porrina, Antonio Carmona, e sucessivamente, Piraña, Luki Losada, Paquito González  y e molti altri, che finirono col dare vita una vera scuola di percussionisti, che é giá praticamente una tradizione.

 

PacoTrio                                             Paco de Lucía, Rubem Dantas, Manuel Soler.

 

Il cajón a Cuba ha una storia a parte, molta della quale si deve all´opera musicale ed artigianale di Pancho Quinto.  Fin dagli anni ’50 si dedicó alla costruzione di cajones, oltre ad essere uno dei percussionisti piú importanti della sua generazione, il “rumbero” per antonomasia.

Il suo lavoro ha contribuito non poco alla definizione dei canoni costruttivi, che in generale, si traducono in cajones bassi senza cordiere, e piú larghi della versione peruviana e flamenca, ed altri con forma trapezioidale o piramidale.

Altri esponenti di spicco nell´uso del cajón e della evoluzione dello stile di rumba “Guarapachangueo”, sono Irián Lopez y los Chinitos, ed il gruppo Ossain del Monte.

Miguel “Anga´” Díaz, fu un grande fautore del cajón, sopratutto nel suo lavoro con il pianista Omar Sosa, nonché nel suo disco da band leader, “Echu Mingua”.

PanchoYoruba

Pancho Quinto con il gruppo Yoruba Andabo.

Anga2

Angá

 

 

  • Rubem Dantas

    Rubem Dantas

  • Manuel Soler

    Manuel Soler

  • Screen Shot 2016-03-02 at 16.40.55

    Ramón Porrina
  • Pancho Quinto y Angá

    Pancho Quinto

  • Miguel

    Miguel “Angá” Díaz